Politica / Regione

Commenta Stampa

Statale 166, Cosenza dispone nuove verifiche


Statale 166, Cosenza dispone nuove verifiche
24/09/2011, 13:09

L'assessore ai Lavori pubblici e alla Protezione civile della Regione Campania Edoardo Cosenza ha disposto ulteriori verifiche sulla Statale 166, nel tratto in cui si è verificato l'incidente e ribadito "la piena solidarietà alle popolazioni servite dalla statale 166 degli Alburni.”
"La strada - ha detto Cosenza - si sviluppa con un tracciato molto difficile e per anni è stata trascurata dalla politica. L'alluvione del novembre scorso e gli incendi probabilmente dolosi di quest'estate hanno ulteriormente peggiorato la situazione. Per evitare strumentalizzazioni politiche in una materia così delicata quale la sicurezza dei cittadini, ricordo che in tutte le dichiarazioni ho sempre sottolineato il grave rischio idrogeologico a cui è sottoposta la strada che, infatti, è classificata al massimo rischio possibile, il livello R4, dall'Autorità di bacino di competenza dell'Assessorato.
“Si tratta di una importante strada di interesse statale, che non si mette certamente in sicurezza in maniera definitiva mediante gli interventi tampone che è stato possibile mettere in campo in questi mesi, ma solo attraverso soluzioni drastiche di competenza statale. La Regione Campania ha inserito nell'accordo di programma quadro del Ministero dell'Ambiente, prima ancora dell'evento alluvionale del novembre 2010, circa 3 milioni di euro per interventi sui costoni rocciosi della zona.
“Riguardo all'incidente, esprimo piena solidarietà alla famiglia Albanese: proprio per chiarire nei dettagli la vicenda, ho già chiesto ulteriori verifiche, oltre a quelle già eseguite dal Genio civile di Salerno. Lunedì riceverò il report dell'Anas, poi acquisiremo quello dei Vigili urbani. Sulla base di tali documenti - ha concluso Cosenza - sarà valutata l'opportunità di eseguire ulteriori interventi integrativi per tamponare lo stato di criticità causato dagli incendi.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©