Politica / Napoli

Commenta Stampa

Stop a carte d'identità elettroniche per mancanza di personale. Chiosi: "Persa ottima opportunità"


Stop a carte d'identità elettroniche per mancanza di personale. Chiosi: 'Persa ottima opportunità'
04/02/2012, 12:02

<<Nel mese di Giugno - dichiara il Presidente Chiosi - non appena insediata la nuova amministrazione, ho fatto presente che a fine anno, causa pensionamenti, non avremmo potuto più emettere le carte d'identità elettroniche, fiore all'occhiello dell'anagrafe cittadina.
Ho ripetutamente scritto al Sindaco, al Direttore Generale ed agli Assessori competenti, nel corso dei mesi, chiedendo semplicemente l'invio di un dipendente da adibire a quel servizio, con l'unico scopo di far proseguire l'emissione delle carte d'identità elettroniche.
Al di là di impegni e parole - continua il Presidente - non è stato mosso un dito con il risultato, al momento, della sospensione di un servizio che, peraltro, era molto apprezzato dall'intera cittadinanza. E tutto questo perché nell'intero Comune di Napoli, circa undicimila dipendenti, non si troverebbe un'unità da trasferire a Chiaia.
Ricordo che la I Municipalità è quella, tra le dieci, con meno personale. In alcune Municipalità vi è ben tre volte il numero complessivo di dipendenti. Insomma una situazione insostenibile che, se proseguirà, porterà man mano alla sospensione di altri servizi.
Se questa è la volontà dell'amministrazione comunale - attacca Chiosi - lo dicessero chiaramente assumendosi, però, la responsabilità di creare disagi all'utenza.
La gestione del personale - conclude il Presidente Chiosi - è materia delicata e va affrontata tenendo presente le reali esigenze di tutti i servizi comunali. Allo stato il servizio carte d'identità elettroniche, che solo Chiaia emetteva, è sospeso a tempo indeterminato fino a quando l'amministrazione non invierà il personale necessario>>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©