Politica / Napoli

Commenta Stampa

Stop Circum e Cumana, L'avv. Pisani chiede risarcimento danni per gli utenti


Stop Circum e Cumana, L'avv. Pisani chiede risarcimento danni per gli utenti
04/11/2011, 14:11

“E’ una situazione disastrosa che come al solito danneggia in prima persona i cittadini napoletani. I disservizi della Circumvesuviana, della Cumana  e della Circumflegrea stanno provocando gravi disagi a lavoratori e studenti pendolari impossibilitati a recarsi in ufficio e all’università trovando biglietterie chiuse e treni soppressi. Assurdo dover far scontare le problematiche delle aziende di trasporto direttamente ai cittadini molti dei quali hanno pagato anche l’abbonamento per un servizio, che già troppo spesso mette in difficoltà gli utenti per  ritardi e soppressioni delle corse, e che oggi non è minimamente garantito”.

Ad affermarlo è l’avv. Angelo Pisani, presidente dell’associazione Noi Consumatori, che in merito alla bufera dei disservizi e della sospensione dei treni chiede alle aziende Circumvesuviana, Cumana e Circumflegrea di provvedere al risarcimento, commisurato al danno ricevuto, per  tutti quei cittadini che hanno perso una giornata lavorativa.

"I danni subiti dai viaggiatori che sono rimasti bloccati vanno risarciti – ha dichiarato Pisani -. Siamo pronti a difendere ed a chiedere il risarcimento per tutelare i diritti dei pendolari.  Esprimiamo solidarietà ai dipendenti che si vedono negati gli stipendi ma chiediamo loro di  garantire il servizio di trasporto perché è ingiusto ed illegittimo far scontare le conseguenze del grave problema lavorativo direttamente ai cittadini”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©