Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ieri sera è intervenuto da Torino

Stop di Calderoli su Berlusconi 2013, “pensiamo alla crisi"


Stop di Calderoli su Berlusconi 2013, “pensiamo alla crisi'
04/09/2011, 12:09

ROMA - Alfano candita Berlusconi al Governo per il 2013, Il neo segretario del Pdl,  aveva anche paventato la possibilità di istituire le primarie in seno al partito, in modo da avviare subito le trattative  e mette tutti a tacere sul dopo Cavaliere.
Ma ecco che arriva la battuta d’arresto, ovviamente dalla Lega Nord. Calderoli dice subito: "Pensiamo alla crisi",  poi si vedrà cosa fare per il 2013".
"Mi spiace aver sentito Alfano dire nel 2013 ricandidiamo Berlusconi. Ma come andiamo avanti cosi'? Adesso c'e' la crisi e poi bisogna pensare alla ripresa".
Le parole del ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, hanno “tuonato” ieri  sera a Torino dal palco della Festa Nazionale della Lega Nord Piemonte.
A chi gli chiedeva circa la possibilità  di un premier leghista, Calderoli ha risposto: "Noi non siamo di quelli che ragionano in termini di pretese. Noi proporremo il nostro uomo migliore e vediamo cosa propongono gli altri".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©