Politica / Regione

Commenta Stampa

Sviluppo territoriale. Depositata ieri la Proposta di Legge del Consigliere regionale Donato Pica


Sviluppo territoriale. Depositata ieri la Proposta di Legge del Consigliere regionale Donato Pica
27/07/2011, 11:07

La Legge presentata dal Consigliere Pica intende disciplinare l’esercizio delle funzioni amministrative di competenza regionale in materia di costruzione e gestione delle linee e impianti per il trasporto, la trasformazione e la distribuzione di energia elettrica, comunque prodotta. Una precisa indicazione legislativa che va oltremodo ad assicurare: la tutela della salute e dell’incolumità della popolazione; la tutela dell’ambiente e del paesaggio promuovendo l’innovazione tecnologica e le azioni di risanamento volte a minimizzare l’intensità e gli effetti dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici secondo le migliori tecnologie disponibili, nel rispetto delle norme di principio del legislatore nazionale; il rispetto delle prescrizioni tecniche per la sicurezza e la regolarità dell'esercizio. Una Proposta di Legge che si inserisce nella più ampia materia di semplificazione amministrativa dell’iter autorizzativo finalizzato alla costruzione e all’esercizio di linee ed impianti elettrici con tensione di esercizio fino a 150 kV non facenti parte della rete di trasmissione nazionale. “Come noto, gli elettrodotti, ad ogni livello di tensione, costituiscono un fattore essenziale per lo sviluppo economico del sistema Paese – ha dichiarato Pica - la puntuale disponibilità di energia elettrica, nella crescente quantità e qualità richiesta, favorisce il miglioramento del benessere dei cittadini e una migliore qualità della vita. Il sistema di trasporto e distribuzione dell’energia elettrica è costituito da una rete complessa e interconnessa sull’intero territorio nazionale, in continua espansione che si integra nel processo di antropizzazione del territorio. La Proposta di Legge si colloca, anzitutto alla luce della riforma del Titolo V della Costituzione, che ha ridisegnato le competenze legislative di Stato e Regioni” ha concluso Pica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©