Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Legge Stabilità

Tagli sanità, c'è accordo. Letta: “Ignorate le voci”

Saccomanni: per la prima volta più investimenti

Tagli sanità, c'è accordo. Letta: “Ignorate le voci”
15/10/2013, 14:37

ROMA -  Ai giornalisti che gli hanno posto alcune domande sulla legge di stabilità, in particolar modo se verrà confermato l’impianto  da 10-12 miliardi di euro e se fosse prevista una spending review sulla sanità,   con tagli fino a 4 miliardi di euro, , il premier Letta,  si  è limitato a rispondere:  "Non date retta a troppe indiscrezioni tutte foriere di cattive notizie che hanno riempito i giornali di oggi. La legge stabilità  la faremo oggi pomeriggio".

Anche il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni a margine dell'Ecofin ha confermato che c'è un accordo sulla legge di Stabilità dopo le trattative durate fino a tardi domenica sera e gli incontri di ieri con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Per oggi alle 17 è convocato il consiglio dei ministri, che dovrebbe inviare in serata il testo della legge al termine della redazione di questa legge complessa. Saccomanni ha anche voluto sottolineare che per la prima volta c'è un forte incremento alla spesa per gli investimenti a fronte dei tagli alla spesa corrente previsti.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©