Politica / Regione

Commenta Stampa

Scoop: il parlamentare accusa l'ex sindaco di Ercolano

Taglialatela: PDL illegale? Chiedetelo alla Bossa


.

Taglialatela: PDL illegale? Chiedetelo alla Bossa
23/05/2009, 12:05

Marcello Taglialatela ha accusato Luisa Bossa di essere stata superficiale nell'assegnazione di una Gara per il rifacimento dell'impianto fognario ad una società palermitana. A quanto pare, l'onorevole del PDL ha riscontrato un'anomalia già nella procedura di assegnazione, dove è stato affidato l'incarico dei lavori ad una società che aveva presentato un preventivo inferiore del 50% rispetto alla cifra necessaria per lo svolgimento dei lavori prevista dai tecnici del comune: dei 7 milioni previsti, infatti, 3,8 sarebbero stati sufficienti secondo il progetto presentato dall'ATI I.M.A.P. - Comos S.r.l. . Un ribasso eccessivo che già avrebbe dovuto essere materia di contestazione, ma che invece ha portato l'ex sindaco ad affidare la gara all'ATI siculo-partenopeo senza nemmeno controllare la dicitura antimafia della società isolana, rivelatasi poi amministrata dalla moglie di un boss della mala siciliana. L'onorevole Taglialatela, membro tra l'altro della commissione Antimafia, non ha accusato la Bossa di essere cammorrista, ma certamente "è stata superficiale, recando un danno alla collettività favorendo un'azienda che non aveva la dicitura antimafia e quindi andando contro il tanto decantato spirito del PD".

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©