Politica / Parlamento

Commenta Stampa

TAR Lazio commissaria la Gelmini sulle garduatorie per i docenti


TAR Lazio commissaria la Gelmini sulle garduatorie per i docenti
10/10/2009, 14:10

Una sentenza del TAR Lazio potrebbe interessare gran parte degli insegnanti precari in Italia. In occasione dell'ultima revisione delle graduatorie dei precari, il Ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini ha modificato il regolamento, consentendo agli insegnanti di entrare nelle graduatorie di altre tre regioni oltre alla propria. Ma in queste regioni non si entra con il sistema "a pettine" (cioè inseriti in base al proprio punteggio), ma con il sistema "a coda" (cioè inseriti in fondo alla classifica). Contro questa variazione del sistema, aveva fatto ricorso l'ANIEF - il sindacato di docenti e precari - al TAR Lazio, che ha dato ragione all'ANIEF. Nella sentenza, ha ordinato al Ministro Gelmini di procedere entro 30 giorni alla risistemazione delle graduatorie con il sistema "a pettine" anche per i docenti e i precari fuori regione; inoltre ha già sentenziato che, se il Ministro Gelmini non provvederà entro il termine fissato, dovrà pensarci il dottor Luciano Cannerozzi de Grazia, dirigente generale della Funzione Pubblica, nelle sue vesti di Commissario ad acta,
E' l'ennesima bocciatura di organi dello Stato all'azione di questo governo. Ma quando impareranno a seguire semplici norme di equità e di giustizia, oltre agli articoli della Costituzione?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©