Politica / Regione

Commenta Stampa

Tarsu cara, comune Camerota sospende pagamenti


Tarsu cara, comune Camerota sospende pagamenti
15/10/2009, 10:10


Tarsu troppo cara: il Comune sospende i pagamenti.
Accade a Camerota, nella costiera cilentana, in provincia di Salerno, dove il sindaco Domenico Bortone ha ordinato il blocco del pagamento della terza e ultima rata della Tarsu, la tassa comunale sui rifiuti solidi urbani. ”Una scelta per tutelare i cittadini da aumenti ingiustificati causati dal malgoverno delle amministrazioni che ci hanno preceduto - ha spiegato Bortone, che ha deciso la sospensione del pagamento d'intesa con l'assessore al Bilancio Pierpaolo Guzzo - Purtroppo quando ci siamo insediati a giugno, abbiamo trovato una situazione economica comunale piuttosto grave. Basti pensare ai circa due milioni di euro prodotti dall'amministrazione Troccoli con il consorzio CoRisa 4". E così, dopo una serie di incontri con i responsabili del CoRiSa, il consorzio incaricato della raccolta dei rifiuti del Comuni cilentani, l'amministrazione ha raggiunto un’intesa che prevede il blocco della terza rata della Tarsu. "L'intesa con il CoRiSa è stato possibile grazie ad una politica comunale di ripristino della legalità - ha aggiunto l'assessore Guzzo - Infatti, fin dal nostro insediamento, numerose strutture turistiche che non pagavano la Tarsu ora la pagano, dopo aver regolarizzato la loro posizione. Così, abbiamo potuto effettuare nei confronti di CoRiSa e Yele pagamenti per oltre 300mila euro".

Commenta Stampa
di V. R.
Riproduzione riservata ©