Politica / Politica

Commenta Stampa

Tavella (CGIL Campania): "Napoli non può più essere ostaggio di gruppi di disoccupati"


Tavella (CGIL Campania): 'Napoli non può più essere ostaggio di gruppi di disoccupati'
22/05/2012, 12:05

(US CGIL CAMPANIA) – Napoli, 22 maggio - “E’ giunto il momento di fare una rigorosa distinzione tra chi ha realmente bisogno e chi strumentalizza il bisogno degli altri. Napoli non può più essere ostaggio di gruppi di professionisti della protesta e della disoccupazione”.

Franco Tavella, segretario generale della Cgil Campania, dopo aver espresso solidarietà al Presidente della Regione per quanto accaduto ieri, sottolinea che “ci sono sacche di assistenzialismo protette da anni, gente che ha fatto di una condizione di emergenza una situazione di privilegio. Tutto questo è inaccettabile in un paese civile, in una situazione di crisi e soprattutto per il rispetto e la tutela di chi, invece, vive le difficoltà con dignità, senza sceneggiate. I periodi di depressione economica rischiano di alimentare le solitudini ed è a queste persone che noi dobbiamo guardare. La Cgil si impegnerà per dare speranza e non accrediterà vecchie ritualità che tanto male hanno fatto a Napoli ed alla Campania. I tempi sono cambiati – conclude Tavella – è bene che lo si capisca”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©