Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'incontro in Prefettura con i vertici delle forze armate

"Tavolo Caserta" lotta alla camorra con Maroni e Alfano


.

'Tavolo Caserta' lotta alla camorra con Maroni e Alfano
27/04/2010, 15:04

CASERTA - Aprirà anche a Napoli una sede della neonata agenzia nazionale per la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata diretta dal prefetto Mario Morcone. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Roberto Maroni a margine del cosiddetto 'tavolo Caserta' che si è svolto ieri alla presenza dei vertici delle forze dell'ordine e degli uffici giudiziari di Napoli e Santa Maria Capua Vetere. "A Morcone - ha detto Maroni - ho chiesto di sviluppare proprio qui le prime iniziative, in collegamento con le forze dell'ordine, per dare attuazione al piano di gestione dell'immenso patrimonio confiscato alla criminalità organizzata che ammonta a dieci miliardi di euro". "Non basta - ha sottolineato Maroni - sequestrare i beni, bisogna anche assegnarli in tempi rapidi alla società delle persone oneste. In questo - ha concluso il ministro - l'agenzia avrà un ruolo fondamentale". Maroni ha anche annunciato che sono state gettate le basi per un protocollo d'intesa "per contrastare più efficacemente i crimini ambientali". " L'accordo - ha annunciato Maroni - verrà definito nelle prossime settimane e riveste particolare importanza in una regione come la Campania segnata dal problema rifiuti". "Il governo - ha detto Maroni - intende rafforzare l'organizzazione degli uffici giudiziari per portare avanti l'azione di contrasto nei confronti della criminalità organizzata". "Sui risultati dell'azione di contrasto alla criminalità organizzata - ha aggiunto il ministro della Giustizia, Angelino Alfano - intendiamo andare avanti e abbiamo chiesto consigli ai magistrati sul codice antimafia che pensiamo possa essere uno strumento esaustivo di contrasto". Il Guardasigilli ha annunciato che farà già nell'incontro di lunedì prossimo il punto con i magistrati di Napoli e Santa Maria Capua Vetere "sull'azione di contrasto e su cosa si può fare per aiutarli.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©