Politica / Regione

Commenta Stampa

Tavolo tecnico Regione-Comune su Politiche Sociali


Tavolo tecnico Regione-Comune su Politiche Sociali
20/06/2011, 14:06

L'assessore regionale all'Assistenza sociale, Ermanno Russo, e l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli, Sergio D'Angelo, si sono incontrati stamane per analizzare la situazione del capoluogo campano in fatto di servizi alla persona. Nel corso dei lavori, che si sono aperti con la consapevolezza di dover ripensare all'intero settore del welfare in ragione del processo federalista appena iniziato e per effetto dei minori trasferimenti da parte dello Stato, gli assessori hanno concordato di rafforzare il dialogo tra i due Enti in materia di politiche sociali, fondando sulla collaborazione istituzionale un nuovo corso tecnico-politico, in grado di coordinare più adeguatamente le azioni sistemiche avviate con il Piano regionale per la governance dei servizi alla persona e le iniziative ricomprese nel Piano sociale di zona 2011 del Comune di Napoli.

“Nella fase più acuta della crisi che ha investito questo segmento della vita amministrativa e pubblica della Campania – ha sottolineato Russo nel corso dell'incontro – abbiamo avviato un programma operativo di rilancio delle politiche sociali, che tuttavia non può non tener conto del caso-limite della città capoluogo, al centro in questi anni di un decadimento del sistema locale di welfare, e di tentativi compiuti dalle due precedenti amministrazioni, sia regionale che comunale, di sottoscrivere protocolli unicamente al fine di consentire il trasferimento delle risorse. Mai nessun riferimento è stato fatto negli ultimi anni alla necessaria ristrutturazione della governance municipale e alla maggiore trasparenza nella gestione di risorse. Da oggi si volta pagina: occorre fare squadra per Napoli e la Campania, rivendicando il primato dei territori”.

Dal canto suo l'assessore D'Angelo ha dichiarato: “Bisogna ricostruire un corretto rapporto di collaborazione tra i diversi livelli istituzionali e ritornare ad investire seriamente sul welfare, guardando oltre gli interessi di parte. Il governo nazionale ripristini i Fondi per le politiche sociali e l’infanzia, tagliati di oltre l’ottanta per cento, mentre Regione e Comune devono trovare più proficue modalità di rapporto per sviluppare il massimo di sinergie e per migliorare la qualità della programmazione delle risorse europee”.

L'incontro si è concluso con la condivisione di un percorso amministrativo che partirà subito con l'istituzione di un tavolo, che vedrà impegnati i due assessori e le rispettive strutture tecniche nell'individuazione di priorità ed azioni sistemiche finalizzate alla costituzione di un protocollo d'intesa sui servizi alla persona della città capoluogo. Una volta fissati gli obiettivi, una cabina di regia monitorerà in corso d'opera gli effetti e le ricadute dei provvedimenti messi in campo a Napoli per le politiche sociali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©