Politica / Regione

Commenta Stampa

Termovalorizzatore Napoli Est, Romano soddisfatto per avvio procedura


Termovalorizzatore Napoli Est, Romano soddisfatto per avvio procedura
18/04/2011, 12:04

"La pubblicazione sulla Gazzetta europea del bando per l'appalto in concessione relativo alla realizzazione e gestione del termovalorizzatore di Napoli est testimonia anche che l'attuazione del Piano per i rifiuti già all'esame di Bruxelles è in corso".
Lo dice l'assessore all'Ambiente della Regione Campania, Giovanni Romano, esprimendo soddisfazione per l'avvio della procedura.
Il bando è stato perfezionato oggi e utilizza l'istituto della concessione di lavori pubblici per la realizzazione, la progettazione definitiva/esecutiva e la gestione dell'impianto di termovalorizzazione a servizio del Comune e della Provincia di Napoli.
Il progetto preliminare posto a base di gara è stato redatto dalla struttura commissariale nominata dal presidente della Giunta della Regione Campania.
"Il progetto - ha precisato l'assessore Romano - segue il quadro normativo vigente in materia di gestione dei rifiuti rispettando il nuovo assetto, previsto a livello europeo, nazionale, regionale delle competenze e dell’organizzazione della gestione dei rifiuti. La progettazione del termovalorizzatore è conforme alla disciplina BAT (Best Available Techniques) e BReF (“Best Available Techniques Reference document for waste incineration”), adottata dalla Commissione Europea nell’agosto 2006, discendente e coordinata con l’IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control) al fine di garantire la misurabile e certificata assenza di elementi di pericolosità per la salute umana e la tutela dell’ambiente. E' poi da sottolineare che, così come previsto dal Piano Regionale per la Gestione dei Rifiuti Urbani della Regione Campania, l'impianto di termovalorizzazione di Napoli Est prevede una sezione di trattamento delle scorie di fondo in grado di realizzare il recupero di metalli ferrosi e non ferrosi oltre alla produzione di inerti che possono essere riutilizzati.
“Per quanto attiene le emissioni in atmosfera - ha aggiunto l'Assessore regionale all'Ambiente - sono state previste tutte le migliori tecnologie disponibili dall’esperienza internazionale al fine di imporre l'impianto di Napoli Est come uno degli impianti più sicuri, controllati ed efficienti nel panorama mondiale. Nello specifico il progetto del termovalorizzatore a servizio del Comune e della Provincia di Napoli ha come obiettivo il conseguimento di valori di emissione di gran lunga inferiori rispetto alle norme comunitarie attualmente vigenti. Un ringraziamento particolare al commissario Alberto Carotenuto".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©