Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Terremoto: Bertolaso, "Il governo garantirà la ricostruzione della prima casa anche oltre i 150 mila euro"


Terremoto: Bertolaso, 'Il governo garantirà la ricostruzione della prima casa anche oltre i 150 mila euro'
08/05/2009, 11:05

Guido Bertolaso, capo della Protezione Civile, ha assicurato, in Commissione Ambiente del Senato, che il 53% degli edifici danneggiati dal terremoto e finora controllati in Abruzzo è agibile; il 15%, pur essendo inagibile allo stato, può essere reso agibile con piccoli interventi; il resto invece è totalmente inagibile. Inoltre ha sottolineato che il governo intende garantire i cittadini abruzzesi che hanno visto la loro prima casa andare distrutta, anche oltre i 150 mila euro finora promessi. E per questo presto il decreto verrà emendato dal governo per garantire questo.
Naturalmente nella sua audizione Bertolaso ha dimenticato alcuni dettagli. Per esempio che finora i controlli si sono limitati alle zone periferiche delle città, dove la maggioranza delle case erano nuove. Ma al centro delle città, dove c'erano le case più vecchie, saranno molte di più.
Inoltre Bertolaso non ha detto nulla su dove si troverebbero i soldi per fare questo. Già il decreto del 28 aprile scorso non ha nessuna copertura finanziaria certa, ma solo quelle ipotizzabili basate sulle lotterie e sul recupero dell'evasione fiscale. Inoltre copre solo un terzo della spesa, in quanto un terzo verrebbe coperto da un mutuo fatto a condizioni di favore e un altro terzo sarebbe coperto da rimborsi di imposta, contro fatture. Cioè un terzo dei soldi spesi e dimostrati mediante fatture, verrebbero rimborsati con un accredito sulle tasse, che non verrebbero pagate per tot anni fino all'estinzione del credito. Ma nel frattempo i soldi per la ricostruzione li devono tirare fuori i singoli individui. E se qualcuno non li ha? Il problema è quello.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©