Politica / Regione

Commenta Stampa

Preoccupazione per il bilancio della Campania

Topo, tagli governo come macigno su Regione

Aumenti in vista per i contribuenti

Topo, tagli governo come macigno su Regione
29/12/2010, 09:12


NAPOLI - "Il bilancio della Regione Campania risente dei tagli che il governo nazionale ha fatto agli Enti locali: 380milioni che pesano su sanità, trasporti e servizi sociali. E' giusto scegliere di usare solo parte dell'avanzo di amministrazione e non ricorrere all'indebitamento, ma i tagli del governo nazionale non sono stati contrastati adeguatamente e sono per la Campania penalizzanti". A dichiararlo è Raffaele Topo, consigliere regionale Pd e segretario della Commissione Bilancio del Consiglio regionale. "Infatti - spiega Topo - si confermano gli aumenti dell' Irpef, Irap e dei trasporti, le misure di incremento dei ticket sanitari adottate nel 2010". "Bisogna porre con più forza - continua il consigliere regionale del Pd - il tema del Mezzogiorno al governo nazionale che ha un atteggiamento ostile nei confronti del Sud e soprattutto della Campania. Inoltre - aggiunge Topo - è necessario decidere rapidamente sulle risorse da destinare all' investimento, perché in questi otto mesi le sospensioni sono state superiori alle decisioni". "Infine - afferma Topo - si devono reperire, con ogni sforzo, risorse per garantire il sistema delle autonomie locali e delle politiche della solidarietà, cosi come è stato fatto con le nostre proposte durante l'assestamento di bilancio". "Il Pd non mancherà di sostenere Caldoro nelle iniziative da assumere nei confronti del governo nazionale per far rispettare la Campania. Proveremo - conclude Topo - a far correggere la manovra a favore delle politiche sociali, del lavoro, e sui ticket sanitari perché tagli del governo non possono ricadere sui cittadini".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©