Politica / Politica

Commenta Stampa

Deborah Montalbano è nella bufera nel suo stesso partito

Torino: consigliera M5S usa l'auto blu per scopi personali


Torino: consigliera M5S usa l'auto blu per scopi personali
11/01/2018, 16:39

TORINO - "Per quanto tu sia puro, prima o poi troverai qualcuno più puro che ti epura". Questa frase, usata spesso, si applica alla perfezione per la vicenda di Deborah Montalbano, consigliera comunale a Torino, eletta nelle file del Movimento 5 Stelle. Ed è considerata uno dei più "duri e puri" del Movimento. Eppure, da quanto risulta da un rapporto di uno degli autisti comunali del 7 novembre scorso, in quella data la Montalbano usò la macchina del Comune per andare a prendere la figlia, prima di tornare in Comune verso le cinque del pomeriggio. 

In teoria si potrebbe dire che in Italia non èl'unica. Ma il Movimento 5 Stelle ha sempre detto di no - ufficialmente - all'uso di auto blu, segno dell'appartenenza alla "casta", di cuiloro non facevano parte. Che succede? Adesso ne fanno parte? Anche perchè la Montalbano mette in nota spese (quella da consegnare al Comune per avere il rimborso) un bel po' di viaggi in taxi: 250 euro solo a dicembre. Insomma, la cosa è piaciuta poco innanzitutto ai suoi stessi colleghi di partito, che già avevano indetto una riunione (poi rinviata) per i rimborsi del taxi considerati eccessivi. 

Raggiunta telefonicamente da un giornalista di Repubblica,la Montalbano ha detto che è stata costretta perchè aveva saputo solo poco prima che una sua conoscenza non poteva tenere la bambina e quindi ha dovuto andarla a prendere. E ha usato l'auto blu perchè non ha trovato un collega che la accompagnasse. 

La Montalbano è già stata al centro della bufera poco dopo il suo insediamento, quando si scoprì che da mesi non pagava l'affitto della casa popolare in cui abitava. Proprio lei che era a capo dei "movimenti per la casa" per conto del Movimento 5 Stelle. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©