Politica / Regione

Commenta Stampa

La sala consiliare inservibile per il crollo del soffitto

Torino: la sindaca non paga e il Consiglio Comunale si trasferisce in Regione


Torino: la sindaca non paga e il Consiglio Comunale si trasferisce in Regione
13/09/2017, 10:02

TORINO - Il Consiglio Comunale di Torino si trova in mezzo ad una strada. Da quando il 2 luglio scorso è crollato un pezzo dell'aula consiliare, le riunioni si erano tenute nella Sala delle Colonne, luogo dove di solito si riuniscono i sindaci del Consiglio della Città Metropolitana. Ma quella sala costa 60 euro l'ora e nelle casse del Consiglio comunale ci sono 300 euro. Sufficienti forse per una seduta, ma poi? Per questo il presidente del Consiglio Comunale Fabio Versaci ha chiesto al suo collega in Regione di poter usare la sala a Palazzo Lascaris. Una richiesta che è stata accolta dal Pd: i due presidenti si dovranno solo accordare sugli orari in modo da non pestarsi i piedi a vicenda. 

Il tutto sperando che nel frattempo venga riparata la Sala Rossa e il pezzo di soffitto che è caduto. Ma purtroppo anche questo episodio dimostra l'inefficienza e la poca preparazione amministrativa del Movimento 5 Stelle e della sindaca Chiara Appendino, che in due mesi non sono riusciti a trovare alcuna soluzione ad un problema tutto sommato semplice. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©