Politica / Parlamento

Commenta Stampa

SOlo quelle sotto i 200 mila abitanti, 150 mila se montuose

Torna nella manovra il taglio delle Province


Torna nella manovra il taglio delle Province
08/06/2010, 16:06

ROMA - Reinserita nella manovra finanziaria la norma che taglia le Province. Il provvedimento è stato inserito durante l'esame in Commissione Affari Costituzionali, con un emendamento del governo. Ma è una misura ancora più edulcorata di quella che era stata paventata inizialmente. Infatti si dice che vengono abolite le province al di sotto dei 200 mila abitanti, 150 mila se il loro territorio è montuoso almeno per il 50%. L'emendamento è passato con i voti di Pdl e Lega, ed era l'unico punto in sospeso del provvedimento.
Allora tutto fatto? No, è il solito trucco. Infatti la norma non prevede quando le Province debbano essere abolite e come. Dice solo che ci deve essere una "attribuzione a una o più province contigue nell'ambito della stessa regione delle funzioni e delle corrispondenti risorse umane e strumentali della provincia da sopprimere, e una individuazione di una disciplina transitoria che assicuri la continuità dell'azione amministrativa e dei servizi ai cittadini". Se questo avverrà nel 2754, rispetta comunque la legge.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©