Politica / Regione

Commenta Stampa

Lealtà e reputazione i valori della new politik

Torre del Greco. L'onorevole Francesco Pionati scende in campo con l'Alleanza di Centro


Torre del Greco. L'onorevole Francesco Pionati scende in campo con l'Alleanza di Centro
20/04/2011, 18:04

Lo scorso 18 aprile l’onorevole Francesco Pionati è stato ospitato con il suo staff al Ristorante Luna Rossa in via Calastro a Torre del Greco. Il Presidente Nazionale dell’ADC – Alleanza di Centro, Partito dell’area di Governo e il maestro Espedito De Marino Consigliere comunale di Scafati e presidente nazionale del movimento politico di ispirazione cristiana Continente Uomo, hanno incontrato i numerosi amici, fra cui Luigi Mario Aliberti, Segretario Nazionale FLP - Scuola, Vincenzo Balzano, segretario provinciale Napoli FLP, Giovanni Acanfora, assessore segretario regionale ADC Campania, Fedele D’Arienzo, presidente nazionale movimento politico La Crociata, il dirigente scolastico Perrella, Salvatore Cipriano, il regista Maurizio Guarino, Clemente Menzione, manager di Music Live, Antonio Pernice, Umberto Torino e il giornalista Renato Romano.

“Nel 2012 si andrà al voto per le Amministrative e con lavoro e abnegazione si sta tracciando la strada per ristrutturare il sistema politico italiano che  - come afferma risoluto l’onorevole Francesco Pionati - ormai versa in una profonda crisi, determinata dalla rottura del sodalizio Fini – Berlusconi e dalla nascita del Terzo Polo. Per evitare il caos – continua Pionati – occorre salvare il bipolarismo e fare chiarezza con gli elettori, semplificando il quadro politico. Il sistema Mastella ha ormai fatto il suo tempo, occorre formare una posizione moderata, di dimensione modesta ma dignitosa, purché autonoma. Nel sistema bipolare – sottolinea Pionati – PDL e PD sono esplosi. Bisogna, quindi, partire da un sistema di alleanze tra partiti e non mettere insieme cattolici, radicali, riformisti e tanti altri in un unico contenitore. La quantità dei voti permette sì di vincere ma non di governare. Occorre difendere e ristrutturare il bipolarismo puntando sulle alleanze con l’identità cattolica. Il partito, inoltre, è volontaristico e non ha finanziamenti pubblici. Sta crescendo nel tempo ed è presente in Lazio, Campania e Veneto. Ora si sta facendo il salto di qualità.

Il mercato della politica subisce le logiche di mercato – spiega agli amici torresi presenti nel noto locale - a cui sta seguendo una domanda di nuovi prodotti politici. La gente è molto smaliziata e ben comprende se il prodotto è originale oppure riverniciato nella forma e identico al vecchio prodotto nella sostanza. I valori sui quali l’elettorato si orienta sono la reputazione e la lealtà. La reputazione è segmentata nel tempo, rispecchia il modus vivendi che deve restare inalterato nel tempo, la lealtà è ciò che si chiede agli interlocutori politici.

Il progetto è molto ambizioso  ed è finalizzato alla creazione di un altro soggetto politico e di formare una classe dirigente di persone oneste. Inoltre, occorre svecchiare il sistema politico italiano e dare spazio ai giovani, veri protagonisti del futuro del nostro Paese”.

 

Commenta Stampa
di Rossella Saluzzo
Riproduzione riservata ©