Politica / Napoli

Commenta Stampa

Il sindaco:"Rinnovata la collaborazione di tutti"

Torre del Greco, Malinconico ritira le dimissioni


.

Torre del Greco, Malinconico ritira le dimissioni
20/03/2013, 15:41

TORRE DEL GRECO – Gennaro Malinconico ritira le dimissioni da Sindaco di Torre del Greco, arrivate poco più di due settimane fa a causa della “solitudine”(così l’aveva definita la fascia tricolore) in cui era stato abbandonato nello svolgimento del mandato.

Il primo cittadino ritorna, dunque, sui suoi passi e lo fa per l’impegno che i consiglieri hanno manifestato per contribuire alla rinascita della città corallina. “La speranza è che la rinnovata collaborazione di tutti – dice Malinconico -  possa contribuire a far sì che la nostra amata Torre del Greco di nuovo risorga”.

E nella nota con la quale annuncia la sua volontà di ritirare le dimissioni, Malinconico torna a motivare il suo gesto: “Neppure l'impegno che avevo quotidianamente profuso, in poco più di nove mesi di mandato, per contribuire a risolvere le molteplici problematiche in essere mi appariva sufficiente e risolutorio, vista la crisi economica e sociale  nella quale versa la città”, ha scritto sottolineando che la sua intenzione non era certo quella di sfuggire alle criticità insorte ed ereditate.

Il suo scoramento, pare, sia stato recepito dai Consiglieri comunali di maggioranza, dai Segretari dei Partiti politici e delle Liste civiche che hanno sostenuto la sua candidatura, nonché da più di un Consigliere comunale di minoranza. Tutti, hanno dichiarato, sia pur nel distinguo dei rispettivi ruoli, una rinnovata e leale disponibilità a cooperare nell'intento di dare risposte concrete ai problemi della città. Ora non resta che rimboccarsi le maniche.

Cinque, a sentire Malinconico, sono  le iniziative urgenti ed improcrastinabili: la riattivazione, nell'Ospedale “A. Maresca”, quantomeno di un pronto soccorso efficiente e del rispetto degli impegni assunti conla Delibera830 del 2011;  la discussione sul bilancio per l'anno 2013, indispensabile per garantire la piena operatività della macchina comunale; la redazione del nuovo piano urbanistico comunale (PUC), necessario, in via preliminare, alla risoluzione delle problematiche connesse all'abusivismo edilizio, all'attuazione delle leggi, ormai molto datate, sul c.d. “condono edilizio” ed alla questione abbattimenti; il progetto “PIU Europa”, destinato a cambiare il volto della città; le linee guida per il rilancio economico di Torre del Greco.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©