Politica / Regione

Commenta Stampa

Toscana: si prepara la legge anti-Brunetta


Toscana: si prepara la legge anti-Brunetta
23/04/2009, 15:04

La Regione Toscana si prepara a redigere un testo legislativo che punti a minimizzare gli effetti negativi della cosiddetta "legge antifannulloni". La legge 133, infatti, prevede una decurtazione dello stipendio per le assenze, anche quando sono giustificate. Una decurtazione che va dai 20 ai 140 euro al giorno per i primi 10 giorni. Allora, chi magari ha l'influenza, preferisce farsi 5 giorni in ufficio (a fare ben poco e a mischiare l'influenza ai colleghi, ovviamente, ndr) piuttosto che tre a casa per guarire bene. E lo stesso vale per i permessi di maternità, che impediscono alle donne di curare i propri figli; o i permessi sindacali; finanche i permessi per andare a donare il sangue. E' ovvio che colpendo con multe così pesanti questi diritti elementari, ciascuno cerca di evitare, perchè i 10 giorni di multa possono arrivare anche a percentuali intorno al 30% dello stipendio.
Tuttavia, una parte di queste norme sono materia anche regionale; ed è su questo che la Regione Toscana intende intervenire, per ripristinare questi diritti dei lavoratori, di fatto cancellati dalla legge voluta dal governo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©