Politica / Politica

Commenta Stampa

Trasporti, Lucci (CISL): "Vetrella si svegli"


Trasporti, Lucci (CISL): 'Vetrella si svegli'
04/11/2011, 15:11

4 novembre 2011. «Il caos nei trasporti in Campania è il pessimo risultato determinato da un Assessore Regionale, Sergio Vetrella, dormiente, che non si è fatto carico di incontrare, tempestivamente, gli Istituti di credito e concordare che le risorse individuate nell’accordo fossero da destinare, prevalentemente, agli emolumenti dei lavoratori dipendenti e da Banche finora trincerate dietro interessi indifendibili in questo momento storico» - ha dichiarato Lina Lucci, Segretario Generale Cisl Campania.



«L’incapacità di gestione sotto il profilo istituzionale è tanto più palese se si compara con i risultati tempestivi e positivi derivanti dall’intesa con l’Inps - gestita dall’Assessore al Lavoro, Severino Nappi - che offre garanzie ai lavoratori per l’aspetto contributivo, circa il corretto utilizzo del D.U.R.C».



«Gli Istituti di credito (settore cui è dovuta la crisi internazionale e che tante risorse pubbliche ha assorbito in operazioni di “salvataggio”) devono essere richiamati a un atteggiamento più responsabile – ha aggiunto Lucci - anche prevedendo una moratoria di un anno sugli interessi per i debiti contratti dagli Enti Pubblici».



«Si tratta di una questione che va affrontata spostando l’attenzione sul piano nazionale, cosa che – come Cisl Campania – abbiamo già avuto modo di fare con i nostri vertici Confederali».



«Per l’immediato va garantito che la situazione si sblocchi prima che la tensione salga ulteriormente attraverso un atteggiamento collaborativo delle Banche».



«Altrimenti – ha concluso Lucci – la Regione, assieme agli altri enti pubblici, riveda subito gli affidamenti delle Tesorerie cui tanto tengono gli Istituti di Credito, per favorire chi avrà più attenzione al territorio»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©