Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Smentito Sacconi, non era un refuso

Tremonti conferma: 40 anni di contributi insufficienti per la pensione


Tremonti conferma: 40 anni di contributi insufficienti per la pensione
13/07/2010, 13:07

ROMA - Non era un refuso quello che aboliva il limite dei 40 anni di contributi come limite per andare in pensione. La versione data a suo tempo dal Ministro del Welfare Maurizio Sacconi è stata clamorosamente smentita dal Ministro delle Finanze, Giulio Tremonti, davanti all'Ecofin. Presentando la manovra economica in via di approvazione in Parlamento, ha sottolineato che si tratta della "più grande riforma fatta in Europa sulle pensioni" e "senza un solo giorno di sciopero".
Poi ha assicurato che sulla manovra non c'è stato alcun arretramento, ma anzi, qualche miglioramento: "Pur con qualche criticità comunicativa - ha spiegato il ministro - il testo della manovra è lo stesso presentato all'inizio dal governo, sia per quel che riguarda le quantità, sia per quel che riguarda la qualità". E poi ha concluso dicendo: "La manovra italiana viene considerata un provvedimento molto serio. Non bisogna limitarsi al folklore ma guardare alla sostanza, Le critiche aiutano, ma devono essere serie, costruttive, non superfici".
E' facile far passare senza "un solo giorno di sciopero" una riforma che deruba i cittadini della loro pensione, basta promettere che il provvedimento verrà cancellato e poi non mantenere le promesse

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©