Politica / Parlamento

Commenta Stampa

il Ministro nega ulteriori manovre nel 2010

Tremonti: "Manovra giusta, suicida alzare le tasse"


Tremonti: 'Manovra giusta, suicida alzare le tasse'
21/07/2010, 10:07

ROMA - Audizione del Ministro delle Finanze Giulio Tremonti alla Camera dei Deputati, per la presentazione in Commissione della manovra finanziaria che deve essere approvata entro il 30 luglio. Nel corso dell'audizione Tremonti ha difeso tutti i punti più contestati del provvedimento. Innanzitutto è stato necessario fare una manovra di tagli, ha detto il Ministro dell'Economia, perchè in questo momento agire sul lato delle tasse sarebbe un suicidio, perchè "fai la cosa opposta rispetto alla cosa che viene considerata giusta".
Poi ha aggiunto che non è affatto vero che la manovre è sproporzionata contro le Regioni, in quanto questo è solo un primo passo di un insieme di provvedimenti più complesso. Infine ha sostenuto che la manovra è stata accettata dalla popolazione, e in particolare dai dipendenti del pubblico impiegoe, e che a protestare sono solo pochi settori che hanno dimostrato un eccessivo grado di reattività.
Infine ha sconfessato gli uffici della Camera che avevano annunciato la necessità di una nuova manovra entro la fine dell'anno se la crescita del Pil rimane sull'1%, sostenendo che non c'è alcun rischiod el genere. Ha anche negato che la manovra preveda il blocco del turn-over nella sanità, anche se è scriutto a chiare lettere come misura che le Regioni devono prendere per risanare i debiti del servizio sanitario.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©