Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Dopo le dichiarazioni del ministro a La Repubblica

Tremonti spiato? Procura di Roma apre fascicolo

''In caserma ma non mi sentivo più tranquillo...''

Tremonti spiato? Procura di Roma apre fascicolo
31/07/2011, 12:07

 

ROMA - La procura di Roma vuol fare chiarezza su quanto dichiarato dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti nell'intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica, in cui per giusticare? Il soggiorno nella casa affittata dal suo collaboratore Marco Milanese a Campo di Marzio a Roma, ha dichiarato di essersi sentito in quel periodo ''spiato, controllato, pedinato'' : ''Ho fatto una stupidata. E di questo mi rammarico e mi assumo tutte le responsabilità. Ma in quella casa non ci sono andato per banale leggerezza. Il fatto è che prima ero in caserma ma non mi sentivo più tranquillo. Nel mio lavoro ero spiato, controllato, pedinato. Per questo ho accettato l'offerta di Milanese'', aprendo un fascicolo processuale e convocando il ministro come persona informata sui fatti per approfondire le sue sensazioni.

Sul presunto spionaggio il direttore del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza, Gianni De Gennaro, riferirà Martedì prossimo al Copasir sul possibile coinvolgimento di 007.
La pista dello spionaggio del ministro dell'Economia è stata accennata per la prima volta il 9 giugno scorso da Libero, quando riferisce di un acceso diverbio tra Tremonti e Silvio Berlusconi, con il ministro preoccupato che accusa il premier ''Tu mi hai fatto spiare!''.

Tracce di questo presunto spionaggio sono riscontrabili anche nell'interrogatorio dei pm di Napoli a Marco Milanese: ''Il ministro mi ha detto che ha avuto uno sfogo con il presidente del Consiglio perché aveva saputo che era seguito. O comunque negli ambienti politici si dice che stanno attuando il metodo Boffo anche nei suoi confronti... per contrastare la sua ascesa politica''.

Infine il ministro Tremonti ha espresso parole di fiducia e stima alla GdF:''Ho profonda stima e fiducia nella scorta della Guardia di Finanza che mi segue da moltissimi anni, gli stessi sentimenti per la Guardia di Finanza a partire dal suo comandante generale''.



 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©