Politica / Politica

Commenta Stampa

Tribunali, Marino: “Napolitano bissa la Cancellieri, un errore”


Tribunali, Marino: “Napolitano bissa la Cancellieri, un errore”
28/09/2013, 12:04

NAPOLI - “La decisione di Napolitano di non voler incontrare oggi una delegazione dell’Ordine degli avvocati guidata dal presidente Caia e i sindaci di Casoria, Frattamaggiore Frattaminore e Cardito, Marano, Serrara Fontana ed altri che insieme al sottoscritto avrebbero voluto rappresentargli le gravi criticità della legge taglia-Tribunali in Campania ed in particolare in Provincia di Napoli è un errore. Segue l’analoga scelta che fu del ministro Cancellieri ed è al pari un errore”.
Lo dichiara Angelo Marino, consigliere regionale, esponente di Città Nuove per il quale “la palese violazione del diritto di accesso alla Giustizia per i cittadini delle aree più disagiate, così come del principio di prossimità dei servizi essenziali e costituzionalmente protetti, avrebbero dovuto suggerire a chi pure è avvocato maggiore disponibilità, ferma restando, conoscendo i sentimenti di Napolitano verso la nostra terra, la convinzione di poter comunque recuperare con lui, in tempi rapidi, un breve incontro. Cosa che, devo dire, auspico fortemente poiché parliamo di problematiche serie di comunità che, per contesto territoriale, economico e sociale, vivono pesantissimi disagi non incontrando troppo spesso la scarsa sensibilità e attenzione da parte delle più alte istituzioni”.
“Più volte in queste realtà non sanno a quale santo rivolgersi e più volte, negli ultimi tempi, in termini di speranza, mi è stato indicato Papa Francesco come unico e solo punto di riferimento di queste comunità, soprattutto per la sua sensibilità e capacità di ascolto”. “Non vorrei insomma, che anche per questioni come quelle del taglio dei Tribunali – conclude Marino – dovremmo scomodare il Santo Padre”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©