Politica / Parlamento

Commenta Stampa

TURISMO IN CRISI, BRAMBILLA: “PEGGIO DI QUANTO TEMESSI”


TURISMO IN CRISI, BRAMBILLA: “PEGGIO DI QUANTO TEMESSI”
28/10/2008, 18:10

Nel turismo “la crisi è peggiore di quanto temessi: per quest’anno stimiamo una perdita reale che oscillerà tra il 5 e il 15% a seconda dei settori”: lo ha sottolineato il sottosegretario al Turismo, Michela Vittoria Brambilla, nel corso di un’audizione alla commissione Industria del Senato. “Le imprese del turismo - ha aggiunto - sono quasi tutte piccole e medie imprese, nei confronti delle quali in questa fase di crisi finanziaria “le banche stanno chiudendo i rubinetti. Le pmi del turismo hanno bisogno di un sostegno importante e stiamo concentrando i nostri sforzi nel pressing sugli istituti di credito.” Preoccupazione deriva anche dal fatto che il “25% delle famiglie quest’anno non ha fatto vacanze per motivi di portafoglio”, ha spiegato il sottosegretario. Nel complesso sul settore pesano fattori congiunturali, accanto a “fattori strutturali, che partono dall’incapacità della politica di sapersi dare una linea di programmazione a lungo termine”.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©