Politica / Politica

Commenta Stampa

Emma Bonino: “ Abbiamo fiducia”

Ue e Datagate: “ Chiarezza da Usa”

Cimici e intercettazioni per i Paesi alleati

Ue e Datagate: “ Chiarezza da Usa”
01/07/2013, 15:03

WASHINGTON – Le rivelazione del Guardian continuano a suscitare scalpore. Ora si muove ufficialmente l’Ue con Catherine Ashton per un confronto a Bruxelles con Usa: “Essendo la materia motivo di preoccupazione, non faremo ulteriori commenti in questa fase, finché non ci sarà maggiore chiarezza sull’argomento”.
Il contraddittorio, si afferma, dovrà essere affrontato con trasparenza e assoluta chiarezza. Anche il nostro Paese ha chiesto delucidazioni: “Gli Usa hanno provveduto ad assicurare che ogni chiarimento verrà dato sia all’Ue che agli Stati membri. Abbiamo fiducia che verranno fornite tutte le informazioni e assicurazioni necessarie”, queste le parole di Emma Bonino, Ministro degli esteri, circa la faccenda diplomatica. Dal governo tedesco arrivano parole dure : “ E’ necessario ricostruire la fiducia. Spiare gli amici è inaccettabile”.

 Aggiornamento R.A

ROMA -  Rivelazioni sempre più scottanti quelle annunciate dal Guardian. Dalle ultime informazioni trapelate, nel circuito di spionaggio voluto dall’amministrazione Obama rientrano anche i paesi europei alleati, ergo anche l’Italia.  Per le documentazioni riportate dal giornale inglese, nelle sedi diplomatiche dei Paesi Europei c’era attivo un “sistema di controllo” per  “spiare” i paesi alleati. Una notizia, questa , che mette in serio allarme i rapporti diplomatici. Ad essere “controllati”  38 ambasciate e missioni in Usa, anche quelle nostre e d’oltralpe, si parla per giunta  di cimici impiantate nelle comunicazioni elettroniche. La Germania, secondo le rivelazioni Edward Snowden, sarebbe il Paese maggiormente temuto e controllato. L’Italia, che  non è esclusa da questa serie di intercettazioni mirate, sembra  fosse oggetto di una costante attività di  intercettazioni dei metadati telefonici  tra il 10 e il 19 dicembre 2012, con una registrazione pari  ai 4 milioni al giorno. 
Alla notizia, replica Napolitano,  dura la reazione del Capo dello Stato : "Vogliamo risposte soddisfacenti dagli Usa". Inatanto, sul Datagate si preannunciano nuovi allarmanti sviluppi.

 
 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©