Politica / Politica

Commenta Stampa

Giunto a Bruxelles il premier ha incontrato Van Rompuy

Ue, Letta: “Conti in ordine e guidare bene il semestre italiano”


Ue, Letta: “Conti in ordine e guidare bene il semestre italiano”
29/01/2014, 18:13

Nel semestre di presidenza italiana del Consiglio Ue ''l'Italia dimostrerà di saper guidare bene l'Unione europea. E per farlo dobbiamo avere i conti in ordine, stabilità e le infrazioni delle normative europee risolte o in via di risoluzione''. È quanto dichiara il presidente del Consiglio Enrico Letta, dopo l’incontro avvenuto a Bruxelles con gli europarlamentari italiani in una giornata dedicata ad una serie di visite alle istituzioni europee.
Al termine dell’incontro il premier ha dichiarato di aver trovato ''una grande sintonia: tutti gli europarlamentari e il governo vogliono che questo sia l'anno dell'Europa. Soprattutto vogliamo che sia l'anno in cui l'Europa cambia. L'Italia guiderà un semestre orientato in questo senso e se i gruppi hanno tesi diverse, tutti vogliono questo''.
Prima di arrivare al Parlamento europeo per l’incontro con gli eurodeputati italiani, il premier Letta si è intrattenuto con il presidente del Consiglio della Ue, Herman Van Rompuy, per una colazione di lavoro.
Con i ministri Fabrizio Saccomanni, Emma Bonino, Enrico Giovannini, Enzo Moavero Milanesi e Carlo Trigilia, Letta ha incontrato il collegio dei commissari Ue, guidati dal presidente della Commissione Josè Manuel Barroso.
"Vogliamo fare un semestre in cui si parli molto di crescita e di lavoro. Saranno le due nostre parole chiave", ha detto ancora Letta, al termine di un incontro con Barroso. "Rispetto agli scorsi anni oggi arriviamo qui con un punto di differenza fondamentale. Negli ultimi tre anni l'Italia ha cominciato l'anno sotto la tempesta dell'emergenza finanziaria. Quest'anno ha la possibilità di fare scelte di medio-lungo periodo. Vogliamo essere protagonisti in Europa", ha aggiunto il premier sottolineando che l'economia italiana potrà crescere dell'1% quest'anno e del 2% nel 2015. Dopo l'ultimo trimestre del 2013 in aumento, ci sono "buone speranze perché il 2014 sia un anno di crescita con almeno l'1% che vogliamo raggiungere". "Abbiamo delle aspettative sulle previsioni di febbraio che ci diano ulteriori spazi di manovra. La direzione che abbiamo preso è quella giusta", ha sottolineato Letta.
Nel pomeriggio il premier ha preso parte ad un evento per presentare alle istituzioni europee l'Expo 2015 di Milano. Oltre a Letta interverranno Barroso, Van Rompuy, i vertici di Expo 2015, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©