Politica / Politica

Commenta Stampa

Per l’ex leader sta distruggendo la Lega Nord

Umberto Bossi contro Maroni: "non ha i nostri ideali”


Umberto Bossi contro Maroni: 'non ha i nostri ideali”
04/06/2013, 09:38

ROMA   - Umberto Bossi, intervistato da “La Repubblica”,  spara a zero su Maroni è dice: "non ha i nostri ideali. Quando uno tradisce una volta - e Maroni quando ruppi con Berlusconi nel 1994 gli sedeva accanto, si opponeva - poi tradisce sempre".

L’ex leader leghista aggiunge: "Si illude di diventare il plenipotenziario di Berlusconi al Nord, ma il Pdl non rinuncerà mai a presentare le sue liste in casa nostra, come fa la Cdu tedesca con la Csu in Baviera".

Per il Senatur "Maroni sta distruggendo la Lega, butta fuori la gente" mentre su Calderoli sospende un po' il giudizio: "E' un gran lavoratore ma ora si barcamena come può , cosa vuole...".

Poi lo sfogo per quanto detto il 10 aprile 2012 a Bergamo dopo le dimissioni da segretario, quando chiese scusa per i danni provocati da chi "porta il mio cognome": "Non lo rifarei mai, non ripeterei quelle parole. A Bergamo mi ci avevano trascinato in manette. E ora mi hanno tolto le guardie del corpo e gli autisti per cercare di impedirmi di andare in giro a parlare con i militanti a dire la verità. Espulsioni, espulsioni, mandano a rotoli la mia Lega".

No ad un nuovo partito, l'idea è un'altra: "A furia di buttare fuori gente e tradire gli ideali della Lega la pressione su di me si è fatta irresistibile. Devo per forza rimettermi alla guida del partito". Per preparare  il terreno, è quasi pronto un nuovo giornale 'La lingua padana': "Ricominciamo dalla nostra identità, ce n'é un bisogno enorme e allora le assicuro che il traditore dovrà fare i conti con noi".

Quanto agli scandali legati al tesoriere, Bossi contrattacca: "A Belsito i magistrati fanno dire quello che vogliono, ha paura. Io avevo in mano la Lega, mica avevo bisogno di un'altra cassa".

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©