Politica / Regione

Commenta Stampa

Prove di grandi intese

Un posto al sole per Giampiero Zinzi


.

Un posto al sole per Giampiero Zinzi
20/12/2011, 14:12

NAPOLI – Un’alleanza un po sui generis quella tra Pdl e PD che unitamente al terzo Polo dovrebbero scongiurare l’effetto mannaia del governo Monti sulla Regione Campania. E’ questo quanto richiesto dal commissario regionale dell’Udc Giampiero Zinzi, il rampollo del meglio conosciuto don Mimì che sta cercando congiunture partitiche invocando “un’esperienza di più ampio respiro”. In un momento così tragico per l’economia nazionale, la politica dovrebbe giocare il suo ruolo di mediatrice e traghettatrice delle nazioni verso lidi più calmi e soleggiati. E’ questa l’operazione che il giovane Zinzi sta compiendo, ovviamente per aggiudicarsi un ‘posto al sole’, vista anche la grande cautela con la quale hanno ribattuto gli altri partiti. Il Pdl parla per bocca di Mario Landolfi e fa sapere che i tempi non sono ancora maturi per una grande coalizione. Gelo invece dal PD, che non replica sull’apertura dei centristi, giudicando la richiesta come figlia della crisi all’interno della maggioranza al governo regionale. Ovviamente, ciò che avviene sottobanco preannuncia congiunture direttamente con i vertici, viste le frequentazioni dei piani alti del palazzo da parte del capogruppo PD. Politica del risanamento: questa, intanto, la parola d’ordine dettata dal governatore, all’affannosa ricerca di un equilibrio, e magari, di un posto nella storia.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©