Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Non solo stipendi al centro della petizione

Una petizione per dimezzare gli stipendi ai Deputati


.

Una petizione per dimezzare gli stipendi ai Deputati
12/05/2010, 16:05

NAPOLI - Ha preso il via la raccolta firme per la petizione popolare per dimezzare gli stipendi ai Deputati Europei, ai Parlamentari Nazionali ed ai Consiglieri Regionali. Protagonista del movimento Raffaele Bruno vice segretario nazionale vicario del movimento idea sociale con Rauti che spiega - "Con il nostro debito pubblico alle stelle è giusto che si cerchi di limitare al massimo la spesa pubblica. L'esempio dovrebbe venire dall'alto, dimezzando gli scandalosi stipendi all'esercito di deputati nazionali, regionali, ed europei che non hanno riscontro in nessun altro Paese del mondo. Credo che quel bel gruzzolo di soldi risparmiati debba essere destinato all'aiuto di migliaia di famiglie italiane che non arrivano alla terza settimana e vivono disagi a causa della crisi economica in atto"
Non solo gli stipendi sono al centro delle critiche ma tutte le agevolazione alla quale hanno diritto i nostri politici, dai viaggi, ai rimborsi, alle pensioni ottenute con soli pochi mesi di legislatura, alle auto con autisti, tutto ciò mentre il mondo è in crisi economica.

Gli stipendi in cifre:

Parlamentari Europei 29.760 euro mensili
Parlamentari Nazionali 19.325 euro mensili
Consiglieri Regionali 8.300 euro mensili

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©