Politica / Regione

Commenta Stampa

Unico Campania, accolta la proposta della CISL


Unico Campania, accolta la proposta della CISL
27/07/2012, 09:53

26 luglio 2012 « La concertazione responsabile, sul modello del Contratto Campania, è l’ unica strada per fronteggiare l’emergenza da codice rosso che vive la nostra regione e oggi ha prodotto un altro significativo risultato» ha dichiarato Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania in merito alla decisione di trasferire progressivamente le attività di tariffazione e di controllo, ora in capo al Consorzio UnicoCampania, alle aziende di trasporto.

 

«Prendiamo atto- ha aggiunto il leader della Cisl Campania - finalmente, della sensibilità politica che l’assessore Vetrella ha saputo mettere in campo accogliendo e facendo proprie le richieste del sindacato confederale e della Cisl in particolare.

 

«La gravità della situazione dei trasporti nella nostra regione presuppone scelte radicali che realizzino una piena discontinuità con il passato al fine di raggiungere l’efficacia, l’ efficienza e l’economicità dei servizi bandendo modelli gestionali impropri che- ha concluso Lucci- hanno prodotto fino ad oggi deresponsabilizzazione e diseconomie».

 

« Ad oggi  -ha commentato Giuseppe Esposito, segretario generale della Fit Cisl Campania - fatto 1,20 il costo del biglietto le aziende incassano 30 centesimi, con quest’operazione, invece, le imprese dei trasporti con i conti in rosso potranno fare affidamento non solo sui contratti di servizi, ma anche sui ricavi derivanti dal costo del ticket e l’utenza non perde la socialità del biglietto integrato. Allo stesso tempo si deve mettere in campo una task force per combattere l’elevata evasione»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©