Politica / Regione

Commenta Stampa

Trasporto pubblico, audizione in Regione Campania

Unico, Vetrella: ''Pronti a pagare ma con criterio''


.

Unico, Vetrella: ''Pronti a pagare ma con criterio''
11/10/2010, 15:10

NAPOLI - "I soldi ci sono e siamo pronti a pagare, ma con criterio". Così Sergio Vetrella, assessore regionale ai Trasporti, a margine dell'audizione della IV Commissione convocata dal presidente De Siano (Pdl) sulle problematiche del trasporto pubblico locale. Allo stato attuale, ha spiegato Vetrella, il servizio non è quello che si intende dare ai cittadini campani. C'è da migliorare in diversi settori: a partire dall'efficienza, dalla qualità, dai miglioramenti.
Per quanto riguarda il discorso del Consorzio Unico Campania, Vetrella è stato chiaro: i soldi ci sono e possono essere dati alle aziende, ma è una decisione da prendere con criterio. "L'accordo tra la Regione e Unico Campania, - ha spiegato l'Assessore ai microfoni di JulieNews, - era stato concepito per un appianamento del bilancio e doveva durare dal 2000 al 2005". Dalla scadenza dell'accordo, ha aggiunto l'assessore, il Consorzio ha continuato a recepire 18 milioni di euro all'anno. Senza però che la Regione sapesse, in effetti, a cosa servissero quei soldi. Proprio così: fondi erogati ad un ente che è solo per il 30% regionale, e senza che questi figurassero nei bilanci. Senza sapere per quale motivo venissero usati concretamente. Di una cosa l'assessore è però certo: i 18 milioni, che appartengono ai cittadini campani, sono stati ogni anno usati per appianare i debiti delle diverse società fruitrici del finanziamento e facenti parte del Consorzio. Ora però la musica è cambiata: i soldi potranno arrivare egualmente, ma la Regione Campania pretende di esaminare bilanci redatti con la massima trasparenza, nei quali figurino i fondi e si capisca bene il loro utilizzo.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©