Politica / Politica

Commenta Stampa

Unioni civili: Ferrandelli (Pd), 'Pd poco serio'

'Però sono felice per Palermo'

Unioni civili: Ferrandelli (Pd), 'Pd poco serio'
12/06/2013, 10:27

PALERMO - "Sono felice dell’approvazione della delibera che istituisce anche a Palermo, dopo Firenze, Torino, Milano, Bari e Napoli il registro delle unioni civili. Garantire alle coppie di fatto gli stessi servizi garantiti finora alle coppie sposate è un gesto di civiltà. Giudico, invece, poco seria la clamorosa assenza di ieri sera a Sala delle Lapidi dei consiglieri del Partito Democratico". Lo dice Fabrizio Ferrandelli, deputato regionale del Pd ricordando che "’già a novembre del 2011 presentai a Sala delle Lapidi, insieme a Ninni Terminelli, Antonella Monastra e a tanti altri colleghi la mozione per l’istituzione del registro delle unioni civili. Un atto che il Consiglio comunale approvò con 19 voti favorevoli e 3 no".  

"Sono contento - aggiunge - che i semi germoglino negli anni e fiero del gruppo Ora Palermo e dei consiglieri Fabrizio Ferrara e Antonella Monastra. 
Puntare diritto ai diritti è la scommessa della nuova politica. Per niente responsabile, invece, l’atteggiamento del Pd. E' la prova provata che c’è ancora tanta strada da fare per affermare all’interno del Partito Democratico l’importanza di politiche che sono semplicemente gesti di civiltà; garantire l’iscrizione dei bambini al nido, l’inserimento nella graduatoria emergenza abitativa, fino all’integrazione all’affitto e alle attività assistenziali anche a chi non è sposato sono idee e valori che dovrebbero essere la carta di identità di un partito moderno che si batte affinché le diversità non si trasformino mai in diseguaglianze".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©