Politica / Politica

Commenta Stampa

USB su F35

Ingiustificata spesa per armare paese che ripudia la guerra

USB su F35
13/07/2013, 13:42

Dopo le polemiche degli ultimi giorni in merito alla partecipazione dei vigili del fuoco alla “notte bianca “ a Novara, contro l’acquisto dei caccia bombardieri F35, che hanno alimentato un polverone di polemiche che vanno dall’intervento del Presidente della Repubblica ad azioni disciplinari verso i partecipanti, la USB, presenzierà alla manifestazione con una delegazione VV.F.  - forti di un appoggio dell’opinione pubblica che continua ad essere contraria alla costruzione di questi salatissimi strumenti di morte, oltretutto nel pieno di una crisi economica dove la sanità, la scuola, la ricerca, vengono ridotti ed il soccorso in questo paese chiude.

Appare sempre più forte la posizione della USB come organizzazione di classe che trova ingiustificata questa spesa per armare un paese che ripudia la guerra.

Oggi i Vigili del fuoco sono presenti senza le effigie o meglio “la divisa” con una delazione ridotta nei numeri e nell’immagine, per andare incontro alle richieste del dipartimento dei vigili del fuoco che hanno chiesto di non esporre i Vigili del fuoco in modo plateale alla manifestazione.

In cambio il dipartimento si fa carico attraverso il Prefetto Tronca, capo dipartimento,  di una riunione e documento che sarà inoltrato al Presidente del Consiglio dei Ministri per aprire un tavolo sulla situazione del soccorso tecnico urgente svolto dai VV.F. in questo paese.

A partire da tutte quelle attività di prevenzione, previsione, analisi dei rischi; che a causa dei tagli “lineari” da tempo sono venuti meno, cosi come il soccorso alla popolazione quello “spicciolo” che ogni giorno svolgiamo sempre con più difficoltà per mancanza di fondi, uomini e mezzi.

E ci limitiamo alle attività di soccorso, senza voler aprire un fronte politico sui CCNL, sulla previdenza, sull’assicurazione sanitaria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©