Politica / Parlamento

Commenta Stampa

VATICANO: ANCORA DEI NO AD ABORTO ED OMOSESSUALITA'


VATICANO: ANCORA DEI NO AD ABORTO ED OMOSESSUALITA'
01/12/2008, 15:12

Continua, da parte del Vaticano, la crociata contro omosessualità e aborto. In particolare, la Santa Sede si è detta contraria alla presentazione - che la Francia farà a nome dei Paesi dell'Unione Europea - di una mozione all'ONU per la depenalizzazione del reato di omosessualità. Infatti in molti Paesi, soprattutto quelli a forte presenza cristiana e islamica, l'omosessualità o i rapporti omosessuali sono considerati reati, spesso puniti duramente. Ma il Vaticano si dichiara contrario, perchè - pur dichiarandosi contrario ad ogni discriminazione - una scelta politica di considerare protetti dalle discriminazioni gli omosessuali, porterebbe ad effetti controproducenti. Il principale sarebbe la messa alla gogna di quei Pesi che non concedessero la possibilità agli omosessuali di sposarsi.

Inoltre Monsignore Celestino Migliore ha dichiarato che l'aborto non può essere considerato uno dei diritti umani, come potrebbe essere dopo la discussione, a questo scopo convocata, che si terrà a dicembre il prossimo 10 dicembre all'ONU. Anzi, definisce questa scelta "lo smantellamento dei diritti umani" e "una barbarie moderna, che smantella la nostra società".

Decisamente la Chiesa si distingue sempre, quando c'è da combattere una battaglia contro i più elementari diritti umani o a favore di pregiudizi e discriminazioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©