Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Vendola: "Non metto veti a nessuno"

Vendola-Bersani:possibile alleanza con Udc escluso Di Pietro


Vendola-Bersani:possibile alleanza con Udc escluso Di Pietro
02/08/2012, 09:46

L’incontro tra Vendola e Bersani, durato un’ora e mezza, è andato a buon fine e Bersani non potrebbe essere più felice: il suo sogno di un centro-sinistra ampio e unito si sta via via realizzando. Certo ancora molti sono i punti da chiarire e gli accordi da prendere ma il tempo c’è per smussare gli angoli. Il “Polo della speranza”, termine coniato da Vendola per indicare la nuova alleanza, sta quindi lentamente prendendo forma, ma è ancora lontano dal suo completamento.

I punti caldi trattati da Vendola nell’incontro sono: reddito minimo garantito, matrimoni omosessuali, riforma delle pensioni e articolo 18. Tutti temi importanti tra i quali il secondo, quello dei matrimoni gay, non desta molto entusiasmo nel segretario  del Pd che aveva già raggiunto il solo riconoscimento giuridico delle coppie di fatto.
Si parla poi di possibile alleanza con i moderati Udc, ipotesi prima confermata, poi smentita dallo stesso Vendola che afferma “Nessuna svolta, non metto veti a nessuno ma penso sia molto difficile per me sentirmi alleato a Buttiglione e viceversa”. Si affronta infine il tema “Di Pietro” . Un’alleanza con l’Idv sembra essere impossibile e lo stesso Di Pietro si sta mettendo da parte adottando una politica antisistema. Anche in questo caso però Vendola lancia un appello al leader dell’Idv affinchè entri nel centrosinistra. Così il presidente dell’Idv rilascia un’intervista a La Stampa in cui dichiara di sognare un’alleanza Pd-Sel-Udc e non esclude la possibilità di candidarsi alle primarie a patto di capire prima che centrosinistra si stia formando.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©