Politica / Politica

Commenta Stampa

L'ultimo avviso durante la registrazione di "In onda"

Vendola-Di Pietro: "Il Pd stia con noi o andiamo da soli"


Vendola-Di Pietro: 'Il Pd stia con noi o andiamo da soli'
26/05/2012, 17:05

ROMA - Non è un ultimatum, dice il governatore della Puglia Nichi Vendola; ma ci assomiglia moltissimo. E' l'unica cosa che viene in mente ad ascoltare le parole dette durante la registrazione della puntata di "In onda" che verrà trasmessa questa sera su La7. Infatti, parlando dell'alleanza (eventuale?) tra Pd, Sel ed Idv, in vista delle prossime elezioni, Vendola è stato chiaro: "Caro Bersani, abbiamo bisogno di convocare gli stati generali del futuro. Non è un ultimatum o una minaccia, ma una necessità della società italiana. Occorre dare risposta alla domanda di cambiamento. Serve un luogo, un cantiere che non si occupi solo delle alleanze ma del cambiamento. Il messaggio a Bersani è che c'è bisogno di far riapparire questo soggetto del centrosinistra: se fosse stato vivo come soggetto politico nazionale probabilmente ci avrebbe aiutato a vincere anche meglio le elezioni amministrative. In ogni caso, se Bersani non ci risponde io e Di Pietro iniziamo comunque".
E soprattutto - sottolinea Vendola - c'è bisogno di chiarire quale sarà il programma, che deve basarsi su una lotta al liberismo, anche quello imposto dall'Europa, che impoverisce le fasce deboli e blocca la crescita del Paese. Inoltre, non bastano solo i tre partiti della "foto di Vasto", cioè Pd, Idv e Sel; c'è bisogno di estendere l'alleanza agli altri partiti che ne vorranno fare parte (e qui è evidente il pensiero di conglobare tutti i partitini in cui la sinistra si è divisa, ndr).
Nella trasmissione, oltre ai conduttori, è presente anche Antonio Di Pietro. Tra Vendola e Di Pietro è stata messa una gigantografia di Pierluigi Bersani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©