Politica / Regione

Commenta Stampa

Verdi: " Pomicino Se ama la città non dovrebbe accettare l'incarico"


Verdi: ' Pomicino Se ama la città non dovrebbe accettare l'incarico'
30/03/2011, 16:03

"A volte ritornano. Che l' ex Ministro democristiano Paolo Cirino Pomicino diventi Presidente della Tangenziale di Napoli- denuncia il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il portavoce cittadino Vincenzo Peretti - è davvero una vergogna. Sembra che la società del gruppo Benetton voglia in questo modo ringraziare uno dei protagonisti di questo scandalo europeo. Infatti gli abitanti di Napoli sono gli unici in italia a pagare in modo salatissimo un asse viario interno alla città gestito per conto della società Autostrade regalo ed eredità della gestione democristiana della città".
"Se ama davvero Napoli - continuano Borrelli e Peretti - Pomicino dovrebbe rifiutare l' incarico e chiedere alla Tangenziale di abolire o quantomeno diminuire significativamente il pedaggio che a Maggio invece aumenterà ulteriormente. Negli ultimi 4 anni la Tangenziale è aumentata per i napoletani del 40%. Ogni giorno 300mila macchine passano su questa rete viaria interna l' unica in Europa a pagamento. Una rete che era stata progettata per 80 mila passaggi giornalieri e che doveva essere restituita gratuitamente alla popolazione dopo 33 anni di gestione della ditta che l' aveva costruita. Di anni ne sono passati 39 ed i napoletani continuano a pagare un pedaggio che oramai è arrivato alle stelle visto che frutta alla società di gestione 120 milioni di euro all' anno".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©