Politica / Regione

Commenta Stampa

Questa mattina al Gambrinus si parla del referendum

Verdi: acqua pubblica e "Costituente ecologista"


.

Verdi: acqua pubblica e 'Costituente ecologista'
24/05/2010, 15:05

NAPOLI - Mattinata ricca di impegni per i Verdi. Appuntamento al Gambrinus per la presentazione di diverse iniziative come il referendum sull’acqua pubblica e la nascita della “Costituente ecologista”. Presenti il presidente nazionale dei Verdi, Angelo Bonelli, il commissario regionale Francesco Emilio Borrelli e quello provinciale, Carlo Ceparano. Spazio anche alla questione legata alla discarica di Terzigno, oggi visitata dai Verdi, e ritenuta una “vergogna di tipo europeo” da Borrelli che ha sottolineato come sia stata costruita in un parco nazionale e come si debba evitare che ne venga costruita una seconda.
“L’acqua è un diritto che nessuno può togliere – sottolinea il residente Bonelli – ci sono due elementi principali che dovrebbero spingere i cittadini a firmare il referendum: le tariffe verranno aumentate, in alcuni casi anche del 100%, inoltre l’acqua è un bene comune che va tutelato e non si possono applicare all’acqua le regole del profitto di mercato più consumi più guadagni. Andrebbero, invece, applicate le regole di risparmio. E’ vero che ci sono degli errori – ha concluso – ma non si può dare l’acqua in mano ai privati”
Per quanto concerne la nascita della “Costituente ecologista” è stato sottolineata l’importanza di una unione ambientalista per il paese, visto che in Europa partiti di questo tipo riescono a raggiungere alte percentuali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©