Politica / Politica

Commenta Stampa

Verdi: "Coprifuoco e Scampia e ondata di violenza e furti a Chiaia"


Verdi: 'Coprifuoco e Scampia e ondata di violenza e furti a Chiaia'
30/01/2012, 16:01

"A Scampia - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il segretario cittadino Vincenzo Peretti - la criminalità impone il coprifuoco e non si meraviglia più nessuno. Addirittura sui social network il coprifuco viene ritenuto la normalità per quel territorio. A nostro avviso c' è stato un peggioramento complessivo della sicurezza nel quartire da quando è stato mandato via Don Aniello Manganiello il prete anticamorra del Rione Don Guanella. La criminalità ha avuto negli ultimi tempi più agibilità e libertà nel penetrare nell' intero tessuto sociale di Scampia che comunque non dimentichiamolo è abitata prevalentemente da persone perbene. Sarebbe ora che la Curia riconsiderasse la possibilità di far tornare ad operare su quei territori Don Aniello Manganiello. Per questo abbiamo deciso di lanciare una sottoscrizine popolare da chiedere al Cardinale Sepe che chiede di far tornare nel quartire il prete anticamorra".
"Anche a Chiaia - continuano Borrelli e Peretti - negli ultimi anni è aumentata significativamente la presenza criminale che ha anche rilevato molti esercizi commerciali come hanno dimostrato le indagini della magistratura degli ultimi 5 anni che hanno portato al sequestro di molte attività e all' arresto di diverse decine di affiliati e prestanome. Addirittura l' anno scorso è stato fatto esplodere un bar nel quartiere per motivi di racket. Secondo noi mai si era raggiunto un simile degrado e certamente la I Municipalità, guidata da oltre 10 anni dal Pdl, è totalmente assente su questi temi travolta com' è stata dagli scandali e da arresti di consiglieri e dirigenti per gli scandali dei falsi invalidi. Vicende che a nostro avviso la rendono poco credibile nella lotta alla camorra".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©