Politica / Politica

Commenta Stampa

Verdi e FLI denunciano: "C'è anche Borghezio alla festa degli skin"


Verdi e FLI denunciano: 'C'è anche Borghezio alla festa degli skin'
03/09/2011, 12:09

"Oggi pomeriggio alle 15 durante il meeting organizzato dal Veneto Fronte Skinheads - denunciano il commissario regionale dei Verdi Francesco emilio Borrelli ed il segretario cittadino di Napoli di Futuro e Libertà Ugo Chirico - si svolgerà un dibattito sul nazionalismo europeo con la partecipazione di Adriano Tilgher e addirittura dell' europarlamentare Borghezio. E' incredibile che un europarlamentare partecipi ad un raduno di skin.( http://danielesensi.blogspot.com/2011/08/mario-borghezio-al-raduno-del-fronte.html http://www.fascinazione.info/2011/09/ce-anche-borghezio-alla-festa-degli.html#comments http://www.venetofronteskinheads.org/index_main.htm )".
" Non è un caso che gli skinheads trovino ospitalità nel veneto leghista e razzista governato da Zaia - continuano Borrelli e Chirico - tanto attento in questi giorni a chiedere la censura per la la pellicola del regista napoletano Francesco Patierno " Cose dell' altro mondo" ma contemporaneamente amico e ospitale con gli Skinheads spesso anche promotori di iniziative neonaziste e cerimonie in memoria di Hitler.
Noi invitiamo a rispondere a questo ennesimo sconcio a stampo leghista andando a vedere in massa il film di Patierno che proprio oggi esce nelle sale e verrà proiettato al Festival del Cinema a Venezia e ci illustra in modo ironico la bassezza culturale e politica di questa classe dirigente.
Mentre Borghezio, che esaltava e giustificava le gesta del fanatico norvegese che ha commesso una strage nel suo paese, e il governatore Zaia invocano la censura per i registi napoletani noi invece chiediamo ai meridionali ed in particolare ai campani di sostenere la pellicola di Patierno, di diffonderla, di proiettarla nelle scuole, nelle piazze, di aprire dibattiti che facciano capire la vera matrice dei leghisti e dei loro vertici politici ed amministrativi. Da questo film potrebbe partire anche una presa di coscienza colettiva sui danni che i leghisti hanno fatto al paese intero e non solo al sud".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©