Politica / Napoli

Commenta Stampa

Verdi Ecologisti: "nuovo campo rom previsto a Ponticelli è dentro una discarica abusiva"


Verdi Ecologisti: 'nuovo campo rom previsto a Ponticelli è dentro una discarica abusiva'
18/06/2012, 15:06

"Una nota dell' assessore comunale Sergio D'angelo comunicata in queste ore alla Municipalità di Barra Ponticelli San Giovanni a Teduccio - dichiarano il capogruppo dei Verdi Ecologisti alla VI Municipalità Antonio Rescigno ed il Commissario regionale del Sole che Ride Francesco Emilio Borrelli - individua un nuovo insediamento Rom di 120 persone in via Gennaro Pasquariello ( foto ) composto prevalentemente dalle famiglie provenienti da campi abusivi della VI Municipalità.
Il campo insisterebbe in una zona dove c' è la più alta concentrazione di discariche abusive e pericolose della città e dove nessuno dovrebbe abitare senza una preventiva bonifica. Per questo noi chiediamo prima di iniziare qualsiasi insediamento che sia bonificata la discarica abusiva di via Dorado Petri adiacente al campo Rom individuato e a pochi metri della più grande discarica abusiva di pneumatici mai scoperta a Napoli con oltre 1000 tonnellate di gomme che si trova sempre a Ponticelli in via Botteghelle, ex area a vocazione industriale, oggi ridotta a una sequenza di capannoni abbandonati e disastrati".
"Inoltre chiediamo che sia garantita la guardania notturna a diurna di questo nuovo campo - continuano Rescigno e Borrelli - per evitare l'introduzione di materiale illecito e non conforme all'uso per il quale lo stesso campo sarà allestito, che siano smantellati i campi della vergogna presenti sul territorio i quali versano in gravi e precarie condizioni sanitarie, che sia aumentata la vigilanza delle forze dell'ordine nell'area dove insisterà il campo praticamente inesistente ad oggi.
Tutto questo prima dell'inizio dei lavori e dell' arrivo dei Rom.
Infine senza eliminare le discariche abusive presenti nell' area il campo Rom potrebbe rivelarsi molto pericoloso perchè facilmente soggetto ad incendi devastanti dei rifiuti speciali disseminati in tutta la zona".


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©