Politica / Napoli

Commenta Stampa

Verdi Ecologisti raccolgono centinaia di firme a favore del referendum sulle spiagge libere a Napoli


Verdi Ecologisti raccolgono centinaia di firme a favore del referendum sulle spiagge libere a Napoli
04/06/2012, 10:06

"Abbiamo raccolto in poche ore centinaia di firme sia per il referendum a favore delle spiagge pubbliche a Napoli - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli e il capogruppo al comune di Napoli Carmine Attanasio che stamattina hanno realizzato una iniziativa sulla spiaggia della Rotonda Diaz - sia per il nostro progetto di ztl del mare che prevede dei piccoli ma sostanziali correttivi all' attuale provvedimento che troverebbe finalmente d' accordo residenti e commercianti. Ovviamente il referendum che sosteniamo promosso da un comitato cittadino di cui facciamo parte "una spiaggia per tutti" non è contro gli stabilimenti balenari esistenti ma per ottenere che oltre "mappatella beach" siano realizzate nuove spiagge pubbliche a partire dal litorale di Bagnoli quartiere che da troppi decenni è illuso da mega progetti e soffocato da sprechi di denaro pubblico".
"Chiediamo pure che sul lungomare di Via Caracciolo - continuano Borrelli e Attanasio - siano allestiti sugli scogli delle pedane in legno che permettano ai cittadini di fare il bagno lungo tutto il tratto di costa ovviamente sempre gratis che il comune istalli subito docce e bagni a Mappatella beach l' unica spiaggia libera e balneabile cittadina anche stamattina strapiena di persone".
"Il movimento ambientalista e civico - conclude Enzo Caniglia del coordinamento cittadino dei Verdi Ecologisti - chiede con forza maggiore attenzione e rispetto alle problematiche del mare per tutti. Non dimentichiamo che mentre solo il 2% dei napoletani possiede una imbarcazione il 98% rimanente è invece proprietario di un costume da bagno ( slogan del comitato referendario)".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©