Politica / Napoli

Commenta Stampa

Verdi: "fermare la strage degli animali uccisi dai botti di Capodanno"


Verdi: 'fermare la strage degli animali uccisi dai botti di Capodanno'
27/12/2011, 10:12

"Bisogna fermare la strage degli animali - dichiara il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelll che sta portando avanti una campagna regionale contro l' uso dei botti nei comuni campani - uccisi a Capodanno. Animali che spesso vengono usati per sperimentare la violenza e l' impatto dei fuochi illegali da parte dei produttori abusivi. Ogni volta che viene sparato uno " Spread" o una " bomba Monti" muoiono tanti amici a 4 zampe. Nella sola Campania negli ultimi giorni dell' anno muoiono oltre 800 animali dei circa 5.000 a livello nazionale ( dati ufficiali Aidda ) tra cui oltre ai cani ed ai gatti tantissimi uccellini e animali del bosco che periscono di crepacuore. Per ora solo 26 comuni in Campania hanno adottato ordinanze di divieto totale di sparare botti che sono pericolosi per i bambini, le persone e gli animali. Ancora meno i comuni che si sono preoccupati della strage degli animali tra questi spicca l' esempio positivo di Portici".
"La campagna contro i botti di Capodanno del nostro comune - dichiara l' assessore all' Ambiente dei Verdi Franco Santomartino autore assieme al Sindaco Enzo Cuomo della campagna " Capodanno non è una guerra " ( foto allegata ) a tutela degli animali - è un atto di attenzione non solo verso i cittadini ma soprattutto verso i nostri amici a 4 zampe. Ogni anno muoiono di paura o perchè colpiti dai fuochi o ancora perchè perdono il senso dell' orientamento vanno a finire sotto una macchina centinaia di animali. Noi vogliamo fermare questa inutile strage tipica delle guerre e non delle feste".
" L' unica soluzione - conclude Borrelli - per fermare questo assurdo massacro di bambini, persone e animali è vietare parzialemente o totalmente l' uso dei botti".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©