Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Congresso alla Fiera di Roma, un "grazie" a Gianfranco Fini

Verso il Pdl, addio Alleanza Nazionale


Verso il Pdl, addio Alleanza Nazionale
21/03/2009, 15:03


Alleanza Nazionale addio
, parte il conto alla rovescia per lo scioglimento. Sarà fusione con Forza Italia, quindi Pdl. Oggi e domani, nella nuova Fiera di Roma, c’è ultimo congresso del partito nato a Fiuggi nel 1995. Al centro dei lavori c’è proprio la mozione per entrare nel Pdl, il cui congresso fondativo si svolgerà tra nove giorni nello stesso luogo. L’adesione al Pdl è scontata, anche se c’è chi, come Mirko Tremaglia, è su posizioni diverse. L’ex ministro per gli Italiani nel Mondo presenterà una mozione su Giorgio Almirante - un video dedicato al segretario del Msi sarà proiettato in sala – mentre anche altri importanti esponenti del partito, come Domenico Nania o l’ex direttore de “Il Secolo d'Italia” Gennaro Malgieri, restano dubbiosi.


Centinaia i giornalisti accreditati alla fiera di Roma, e l’evento sarà trasmesso in diretta anche via web sul sito di Alleanza nazionale. Lo slogan che campeggerà in sala è pronto: “Nasce il partito degli italiani”.

Alleanza Nazionale non scomparirà del tutto. I movimenti giovanili dovrebbero essere il vivaio, così come i circoli di Forza Italia saranno le tante voci della politica berlusconiana.


Per quanto riguarda la leadership del Pdl, ci si interroga sul dopo-Berlusconi. Gianfranco Fini è naturalmente il candidato naturale. Fabrizio Cicchitto, area laica di Forza Italia, parla però dell'oggi: "Fini darà contributi politico-culturali di alto livello, ma in questa fase sarà una specie di coscienza critica del Pdl. L'importante - continua Cicchitto - è che non critichi troppo e voli alto".


L'APERTURA DI LA RUSSA

Non è un congresso di chiusura, ma una nascita, un nuovo inizio”. Così apre il congresso Ignazio La Russa, reggente di An “Nasce il partito degli italiani è lo slogan, e non a caso. E’ questa da sempre la grande ambizione, il traguardo che si sono posti gli uomini di destra dal Dopoguerra ad oggi”.

Un “grazie” a Gianfranco Fini, per il “coraggio, perché, sfidando le critiche, vai dritto per la tua strada”.

Sui rapporti con gli alleati, La Russa avverte: “I passi indietro non li farà solo il Pdl”. Come dire, li dovrà fare anche la Lega Nord.

 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©