Politica / Napoli

Commenta Stampa

Vertenza BROS: “ Il comune sia conseguente con quanto dichiarato pubblicamente”


Vertenza BROS: “ Il comune sia conseguente con quanto dichiarato pubblicamente”
14/10/2011, 09:10

“Dopo mesi di continue richieste, da parte dell’intera platea dei Precari Bros, finalmente l’amministrazione comunale ha risposto ad una nostra richiesta di Incontro con il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris da effettuarsi nella giornata di Venerdì 14 Ottobre.

Le nostre richieste sono quelle che da tempo ci sforziamo di portare avanti nonostante il palese autoritarismo con cui si stanno caratterizzando le modalità di relazione politica e sociale delle varie amministrazioni locali (dalla Regione Campania alla Provincia di Napoli compreso lo stesso Comune).

E’ da circa un anno che chiediamo agli Enti Locali lo svolgimento di un Tavolo Interistituzionale, aperto alla partecipazione del Governo centrale, in cui possa essere discussa la continuità vera del Progetto Bros. Una continuità che trova il suo fondamento nelle risorse spese in questi anni, nelle competenze acquisite dai Precari Bros e nel permanere di una grave situazione in materia di igiene urbana, di differenziazione dei rifiuti e di risanamento e bonifica ambientale dei territori dell’intera area metropolitana.

Di questo vogliamo discutere con il Sindaco di Napoli il quale – in tempi recenti – si è detto disponibile ad utilizzare, nell’ambito dei futuri progetti dell’amministrazione cittadina, le conoscenze professionali dei Precari Bros.

Del resto tutti gli altri provvedimenti messi in atto – a partire dal presunto Piano per il Lavoro della Regione Campania – non ci sembrano abbiano prodotto risultati significativi nel campo delle politiche attive per il lavoro e di contrasto alla precarietà e alla disoccupazione.

Restiamo – dunque – in attesa di un segnale positivo del Sindaco di Napoli e dell’amministrazione cittadina affinché in sinergia istituzionale con gli altri Enti sia convocato il Tavolo Interistituzionale evitando che, ancora una volta, una Vertenza sociale che coinvolge migliaia di disoccupati debba trasformarsi in una mera questione di ordine pubblico.”. Così una nota a cura del coordinamento di lotta per il lavoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©