Politica / Regione

Commenta Stampa

Vertenza Irisbus, riunione del presidente Romano con conferenza capigruppo e sindacati


Vertenza Irisbus, riunione del presidente Romano con conferenza capigruppo e sindacati
18/07/2011, 17:07

Netta contrarietà alla cessione dello stabilimento Irisbus di Valle Ufita. Ad esprimerla oggi, nel salone di Rappresentanza del Consiglio Regionale della Campania “Caduti di Nassyria”, è stata la Conferenza dei Capigruppo guidata dal Presidente dell’assemblea legislativa campana, Paolo Romano.

In un documento sottoscritto all’unanimità dall’organismo rappresentativo di tutte le forze politiche presenti in Consiglio regionale e dalle rappresentanze sindacali regionali di Cgil, Cisl, Uil, Uilm e Ugl, si chiede “al Presidente della Giunta Regionale, onorevole Caldoro, di impegnarsi, nel prossimo incontro di mercoledì 20 luglio, con il Ministero per lo Sviluppo Economico, a porre in essere ogni utile azione tesa a garantire la conservazione di questo patrimonio tecnologico e manifatturiero della Provincia di Avellino”.

Al governo, viene dunque chiesto l’impegno ad attivare “tutti i livelli istituzionali affinché si potenzi e si implementi la politica del trasporto locale con l’ammodernamento del parco autobus del nostro Paese (a partire da quelle della nostra Regione), realizzando gli obiettivi di difendere l’occupazione nei trasporti, garantire una prospettiva produttiva all’unico stabilimento di autobus del nostro Paese, servizi più efficienti ai cittadini e favorire, infine, misure d’impatto ambientali e della sicurezza compatibili con le norme comunitarie”.

Nel documento così sottoscritto, i capigruppo chiedono dunque che vengano attivati “una pluralità d’interventi anche con misure fiscali e di sviluppo con il coinvolgimento delle istituzioni provinciali e comunali per realizzare un obiettivo di forte coesione territoriale e attrattività degli investimenti”.

Su questi punti le parti istituzionali e sociali si sono impegnate a sensibilizzare, già in queste ore, anche i propri organismi nazionali.

“La forte unità di intenti condivisa con le parti sociali e la grande coesione istituzionale registrata su di una vertenza complessa, che investe i lavoratori di un importante stabilimento produttivo campano ma che si riflette sull’intero settore del trasporto pubblico - ha affermato il presidente Romano a margine della riunione - costituiscono un segnale molto importante che, sono certo, sarà tenuto in debito conto dal ministero”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©