Politica / Politica

Commenta Stampa

Vertenza Pesca. domani a Roma Assemblea straordinaria Cooperazione Pesca ACI


Vertenza Pesca. domani a Roma Assemblea straordinaria Cooperazione Pesca ACI
19/03/2012, 14:03

Le Associazioni nazionali del settore ittico dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, Agci-Agrital, Federcoopesca/Confcooperative e Lega Pesca, in rappresentanza di oltre 1500 cooperative aderenti, pari all’80% della base produttiva a livello nazionale, hanno indetto unitariamente, per martedì 20 marzo a Roma, presso la sede di Legacoop, Sala Basevi, ore 10.00, una Assemblea Straordinaria dei rispettivi Consigli Direttivi. Obiettivi dell’iniziativa: fare il punto sul perdurante stato di agitazione nelle marinerie, stilare un bilancio dei risultati ottenuti dal confronto in atto con Governo e Parlamento sulle priorità in agenda e valutare le prossime iniziative da intraprendere per dare risposta alla crisi eccezionale che continua ad affliggere la pesca italiana (in 10 anni, - 17.000 posti di lavoro, - 30% la flotta e i ricavi). Presiederà l’Assemblea Massimo Coccia, Presidente Federcoopesca/Confcooperative. Relazione introduttiva di Ettore Ianì, presidente di Lega Pesca. Conclusioni di Giampaolo Buonfiglio, Presidente Agci Agrital.



La via del confronto con le Istituzioni ha portato primi risultati, sicuramente apprezzabili, ma insufficienti a dare risposte al reale disagio e al profondo malessere di operatori ed imprese, anticipano le Associazioni. La crisi attuale non rappresenta una fase di transizione, ma ad una vera e propria rottura rispetto al passato. E’ una fase straordinaria che come tale richiede risposte straordinarie. Relegare le politiche all’ordinaria amministrazione non risolve i problemi, lasciando purtroppo spazio a movimenti di protesta privi di contenuti e proposte realistiche, volti solo a cavalcare il dissenso.



Nel corso dell’Assemblea nazionale straordinaria dei Consigli direttivi delle Associazioni pesca dell’ACI in programma a Roma per la prossima settimana sarà presentata la piattaforma unitaria su cui il movimento cooperativo intende rilanciare una nuova verifica degli impegni del Governo, senza escludere tutte le iniziative che si renderanno necessarie per sostenere le ragioni del settore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©